Talento 2.0

[embedplusvideo height="365" width="600" standard="http://www.youtube.com/v/txknAaZQBD0?fs=1" vars="ytid=txknAaZQBD0&width=600&height=365&start=&stop=&rs=w&hd=0&autoplay=1&react=0&chapters=&notes=" id="ep4631" /]

Il talento, la condivisione, il confronto. Il progetto coicoi è nato poco più di sei mesi fa con un obiettivo sfidante: riuscire a creare un marchio di gioielli fashion e favorire la sua diffusione  uscendo dal consueto iter pubblicitario e commerciale per sperimentare e sfruttare al massimo le opportunità e gli spunti offerti dalla comunità web. La motivazione non è solo di tipo economico ma è legata ad una necessità ben precisa: inserire il mio progetto in un contesto moderno a “consenso immediato”, che mi aiutasse a focalizzare il business e soprattutto a velocizzare significativamente il mio percorso commerciale. Devo dire che inizialmente maturavo qualche perplessità, soprattutto in considerazione del tempo a disposizione che di fatto è veramente scarso. Alla fine, se guardo all’intensità con la quale si è evoluto il marchio coicoi in questi mesi, a come è nata la nuova linea 2013, alle sinergie che si sono venute a creare, alle professionalità con le quali sono entrata in contatto, devo dire che mi si è aperta una sfumatura che non avevo opportunamente considerato: il piacere insito nella progettualità e non solo nella creazione del prodotto. Il confronto quotidiano con aspetti creativi e gestionali non legati al prodotto hanno sicuramente rappresentato un elemento di propulsione emotivo importante per me. I feedback, gli amici, le collaborazioni, il gusto di rappresentare un collettore di idee, di competenze, di voglia di comunicare e condividere.

Da una delle sinergie più importanti emerse nel progetto è nato il primo spot ufficiale di CoiCoi fashion jewels. Il video promozionale di umbrella ring realizzato da j-rendering.com. è stato talmente prezioso il contributo realizzativo, che tra chi ha avuto la possibilità di visionarlo in anteprima è nato un intenso flusso di scommesse sull’oggetto dello spot: si tratta di elaborazione fotografica o di virtualizzazione? …Secondo voi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>